Lisy

Donne d’Europa e oltre confine è il Progetto dell’Associazione E.R.A. per promuoverel’internazionalizzazione e le pari opportunità. Raccontando le storie di ragazze e giovani donne, vogliamo raccontare il mondo con le sue diverse culture, senza soffermarci su una narrazione dell’esperienza, ma raccontando piccole sfumature di colore che l’hanno resa speciale.

 

 Australia 2013 (ITA)

Nell’autunno del 2013, a 19 anni, da poco diplomata, ho preso la decisione più bella della mia vita, assieme al mio ragazzo.

Non avevo ancora idea di ciò che avrei voluto fare o essere nel mondo degli adulti, per cui, non appena mi è stato proposto di andare in Australia in possesso di Working Holiday Visa, ho colto l’occasione al volo, sentendo l’adrenalina scorrere nelle vene come non mai.

In poco più di un mese ci siamo informati sull’assistenza sanitaria australiana, sul conto in banca da aprire una volta arrivati e tutto ciò che c’era da sapere per vivere e lavorare in regola nel Paese dei canguri.

Così, il 30 ottobre 2013, siamo partiti all’avventura, con la Gold Coast del Queensland come prima tappa del nostro lungo viaggio.

Ci è voluto quasi un mese prima di abituarsi alla lingua, agli slang e accenti australiani, molto diversi da quelli britannici, ma fin da subito sono rimasta piacevolmente colpita dallo stile di vita australiano – assieme al loro amore per la natura, lo sport e spirito d’avventura – e dalla gentilezza e disponibilità delle persone.

A dicembre, avendo trovato un lavoretto in una catena di distribuzione e consumo Slow Food, abbiamo abbandonato la Main Land per giungere alla nostra seconda tappa in Tasmania, ad Hobart, precisamente.

Le lunghe ore di lavoro venivano ripagate da tanta soddisfazione e ottimo compenso. Abbiamo iniziato a mischiarci alla gente e conoscere più a fondo gli aussie e l’Australia in generale, assieme alle bellezze della natura che nascondeva quel paradiso terrestre.

All’inizio del 2014 ci siamo rimboccati le maniche, nel vero senso della parola, in una farm di ciliegie, gettonatissime tra giovani backpackers, in quanto tra le più retribuite.

E’ stato molto interessante lavorare assieme a persone di nazionalità ed età differenti – un po’ meno imbattersi in ragni di dimensioni spaventose e bellezza discutibile.

Al termine di questo lavoro siamo tornati nella Main Land, a Melbourne, città di cui mi sono follemente innamorata.

Le persone non andavano mai di fretta, camminavano col sorriso, sprigionando felicità. Alle cinque del pomeriggio la maggior parte delle persone finiva di lavorare e si ritrovava nei locali per l’happy hour. La città si svegliava, come tutte le altre grandi metropoli. Era surreale.

Con i soldi risparmiati abbiamo successivamente affittato un campervan per viaggiare lungo la East Coast, per un mese; un’esperienza fantastica, nonché il sogno australiano per eccellenza.

Il nostro viaggio si è concluso – o meglio, per quanto mi riguarda, messo momentaneamente in pausa – a Sydney, nell’aprile del 2014.

Dal Queensland alla Tasmania e dal Victoria nuovamente al Queensland, ne abbiamo viste veramente tante. Dal primo giorno in cui sono atterrata in Australia ho aperto, forse per la prima volta, gli occhi e la mente. Una sensazione che auguro a tutti.

Viaggiare, non come semplice turista e senza troppe aspettative, segna e insegna più di qualsiasi altra cosa.

 Australia 2013 (ENG)

During the summer of 2013 my boyfriend and I made the best decision of our entire lives. As I just graduated and did not know what to do with my life, I decided to leave Italy for a few months. My destination? Australia. With a Working Holiday Visa we collected all the information we needed to learn how to live in such a different country from Italy and then we left! We were both very excited. It was the 30th October and the first place we visited was the Gold Coast of Queensland.

It took us almost a month to get used to the Australian accent – which was so different from the British one – and especially to their slang! What I have immediately noticed was their amazing lifestyle and way to approach life: always helpful, easygoing and adventurous!

In December we found a job in Tasmania, leaving the Main Land to reach our second place to live in: Hobart. We had to work hard, but it was not really bad at all as we started to integrate in the Aussie community! Our life there was so satisfactory and we loved living surrounded by nature.

2014 started while we found a job in a farm! The best part of that new job was definitely being connected with such a huge amount of different cultures: we got to know several people and we managed to learn a lot from them, even if there were a few cons as well, for instance huge spiders that freaked us out!

Then we moved to Melbourne, the city I fell in love with! The people there were so friendly and relaxed. They always wore a smile and seemed to be happy with their life. I loved when the town started to breathe at the end of the working day, when everyone went out to do the happy hour all together.

We travelled for an entire month to discover the East Coast: the most amazing experience of my life… and the Aussie’s dream! We ended our journey in Sidney in April. Travelling from Queensland to Tasmania really changed me: it feels like I have opened my eyes for the very first time there, learning how to live!